18

Mar

[Legacy] 1994, Iomega Zip 100, 1997 Iomega Zip 250USB

ciao a tutti

oggi sono di umore giusto per fare un nuovo post sul mondo Legacy Sorriso

in pratica, quello relativo alle cose vecchiarelle, che per alcuni come me significa ricordare qualcosa, per altri significa nuovamente scoprire qualcosa di (non)nuovo

 

nello scorso post sui Floppy Disk ho appunto parlato di come si usavano e come funzionano ancora oggi; ricordiamo che fino a Windows 2000 erano necessari per avviare il sistema perché il CD non faceva boot (almeno nelle prime versioni)

 

oggi invece vi mostro come funziona lo Iomega Zip, storico drive da 100MB introdotto nella prima metà degli anni 90, che molti professionisti (si vede ancora in molti vecchi film) usavano per portarsi documenti a casa

era/è un drive magnetico, quindi come i Floppy e come gli HD, a rotazione, esterno, con dischetto di plastica

capacità iniziale 100MB; qualche anno dopo fu introdotta la versione USB (1996/1997), che portava anche il nuovo drive a nuove capacità: 250MB

ricordiamo che il 1995 era anche l’anno dell’introduzione in massa dei CD-ROM, ovviamente con il conseguente uso dei CD-R/RW, che però avevano il problema di essere ottici, e quindi o write-once (CR-R), o altamente scomodi per un utente medio da usare al posto di un floppy (CD-RW)

mancavano oltre 5 anni alle prime Pen-Drive USB, e quindi gli Zip (e un concorrente LS120) la facevano da padrone

 

ho rimediato su e-bay un drive Zip funzionante di tipo USB1.0 Sorriso ve lo mostro:

 

2013-03-18 12.57.04 

 

il drive è anche carino, supporta dischi da 100MB

2013-03-18 12.57.24

e il nuovi (per l’epoca) 250MB

2013-03-18 12.57.45

una volta connesso all’USB (il mio è 3.0, ma retrocede volentieri all’1.0) funziona come un normale floppy:

2013-03-18 12.57.54

image

ovviamente formattato in FAT(16)

image

con eccezionali tempi di copia (per l’epoca)

image

 

spero vi siate divertiti Sorriso

a presto

by Antonio Esposito on 3/18/2013