23

Jun

Windows Azure Lab – Storage pt.1 – Utilizzo delle Azure Storage Tables

In questo esercizio useremo .NET per creare una struttura applicativa che utilizzi le Tables di Azure. Si comincia con l’aggiungere una connessione ad un endpoint di storage:

77a9e0c6-7278-465b-ae49-f8ade8a89361

f9d42ed7-8d92-4c82-8b82-43a43ac9b0a6

Per ogni entità che vogliamo salvare, creiamo una classe vuota che erediti da TableServiceEntity e a cui dovremmo obbligatoriamente aggiungere solo la logica per gestire PartitionKey e RowKey (in un approccio poco più che POCO) e tutte le proprietà aggiuntive che vogliamo.

image

Creiamo un DataContext che erediti da TableServiceContext nel cui costruttore possa passare l’endpoint e le credenziali e che per comodità esponga, per ogni tabella in gioco, una proprietà di questo tipo:

image

Nota: non esistono ancora generatori integrati per fare questi due passaggi, anche se penso che ci arriveremo presto. Per il momento queste sono le uniche accortezze necessarie per impostare il layer di accesso ai dati, dopodichè per utilizzarlo è necessario che le tabelle siano presenti nello storage.

Per fare in modo che vengano create, utilizziamo questo metodo:

image

E per utilizzarle questo è un codice di esempio:

image

by Roberto Freato on 6/23/2011
Post archive