7

Apr

Windows Azure – App Fabric pt.1 – Panoramica

Cominciamo con il sottolineare che non stiamo parlando di Windows Server AppFabric: sono due cose distinte. Windows Azure AppFabric è un prodotto cloud ben diverso dal suo omonimo Server, anche se tratta argomenti simili.

Le domande che ci dobbiamo porre se passiamo al cloud sono, prima o poi, qualcosa del genere:

  • Come integro componenti fuori e dentro la mia rete aziendale?
  • Come espongo servizi ad utenti fuori dalla mia organizzazione?
  • Come gestisco l’autenticazione? L’autorizzazione?
  • Come riduco la latenza ed aumento le prestazioni?

image

AppFabric è un insieme di servizi Cloud, per sviluppare soluzioni di integrazione tra componenti diversi. Non a caso uno di questi servizi si chiama proprio Service Bus, un altro Access Control e un altro Caching, in onore della domanda “come riduco la latenza?”. AppFabric è un PaaS di alto livello, configurabile in modalità amministrativa e interagibile tramite le classiche API dedicato disponibili per .NET. Benchè abbia parlato anche di Caching, esso è ancora una CTP perciò nei seguenti post prendete con le pinze quello che ad oggi è disponibile. I servizi online è rodati sono invece il ServiceBus e l’AccessControl per cui arriverà presto la V2 per entrambi, con questa roadmap:

image

Ora vediamo come creare un semplice Namespace, lasciando ai Lab i dettagli su cosa questo implichi poi dal lato pratico:

image

Nella schermata principale di AppFabric (nuovo portale) basterà creare un nuovo namespace con il tasto in alto:

image

Con l’abbonamento MSDN abbiamo incluse 5 connessioni. Il pricing delle connessioni al ServiceBus è particolare e oltre a questo modello a “Pack” si può ovviamente pagare as-you-go.

image

Alla fine il risultato è questo e con le chiavi di accesso possiamo iniziare a operare!

by Roberto Freato on 4/7/2011
Post archive