17

Jun

Preparativi per l’estate

Ieri ho iniziato ad allestire il mio laboratorio mettendo su l'infrastruttura AD e il Virtual Machine Manager. Quattro serverini, un 2xXeon DC 2,66GHz , due Pentium D 2,66 GHz, un Pentium 4 3,2GHz EM64T, tutti con Windows Server 2003 x64 Enterprise SP2 e Virtual Server R2 Sp1. La configurazione è andata meravigliosamente ed anche con 12 macchine virtuali avviate la risposta era più che accettabile.

4869_screen3

Scusate lo screen eccessivamente grande ma mi da troppa soddisfazione , tutte quelle macchinette che lavorano, i dischi che frullano e le CPU che lavorano (quella dell'HP ML370 mica tanto ..) mi danno una gioia immensa! Pulire i tavoli, spostare i server ultrapesanti e riattaccare tutto magari mi da meno gioia però è da fare .. ormai in casa sto monopilizzando gli ambienti: la saletta server, il mio studio, camera mia: sono sempre più disordinati e pieni di pc, schede che spuntano da tutti gli angoli, manuali che comprono ogni centimetro libero di tavolo e letto .. un fiagata insomma

Ecco come appariva il mio Virtual Machine Manager più o meno a metà lavoro ..

4870_screen5

Notare l'orario sempre molto soft .. ma ormai si sa che i miei orari sono smodati. Passando a commenti più tecnici: Virtual Machine Manager è splendido, davvero uno strumento utilisso e, come tutti gli strumenti utili, sa far sentire la mancaza una volta che lo si è "assaggiato". La gestione è semplice, lineare, per chi ha provato prodotti come System Center Essentials o l'ultima versione di WSUS ci si sente a casa. La distribuzione dell'agent e di virtual server è rapida e comoda. Una piccola nota dolente: i due componenti richiesi da Virtual Machine Manager, WinRM e MSXML Parser, non vengono installati automaticamente ed ho notato che per il WinRM non è disponibile il file .msi, ergo niente distribuzione via GPO; congetturo comunque che sia distribuibile tramite WSUS e, ovviamente, SMS.

Per il momento è tutto,

Ciao e alla prossima!

P.S.: colgo l'occasione per ringraziare, dato che la scorsa volta me ne sono scordato, le varie persone che ho incontrato al Security Workshop: Matteo per avermi aspettato a Termini :D, Raffaella Verticchio per la sua simpatia e per i meravigliosi eventi che ci prepara, la triade Malusardi-Grossi-Giorgini per non avermi buttato già dal palco mentre, durante la pausa, ronzavo tra loro pieno di curiosità, Manuela Polcaro per avermi indirettamente fatto felice pronunciando, con amore ed estasi pari alla mia, il nome del mio adorato Internet Security and Acceleration Server, Alessandro Teglia per la sua disponibilità e cortesia, l'omino dell'HP per non avermi strangolato mentre armeggiavo col suo server, e un grazie a tutti quelli che certamente ho dimenticato ma che hanno contribuito a rendere anche questo Security Workshop unico!

by Francesco V. Buccoli on 6/17/2007
Post archive