1

Aug

Windows Azure Lab – Creazione di un STS Locale

In questo Lab useremo WIF, per cui è il caso di scaricarlo qui: http://www.microsoft.com/download/en/details.aspx?displaylang=en&id=4451

Questo installer aggiunge alcuni template a Visual Studio ed installa il runtime di WIF, utile in special modo per creare un STS locale, cosa che ci accigiamo a fare.

Bisogna munirsi di una infrastruttura di certificati valida, da ottenere così:

  • Creare un certificato per la parte cloud ([app].cloudapp.net) e salvarlo in LocalMachine\Personal
  • Copiarlo anche in CurrentUser\Personal (così che Visual Studio lo trovi)
  • Copiare il certificato localhost con chiave, generato dall’SDK di Azure, nel LocalMachine\TrustedRoot

Nota: nel lab WebServicesAndIdentityInTheCloud del training kit la procedura è semplificata con l’aiuto di uno script

Creazione dell’STS

Con WIF installato, abbiamo la possibilità di creare il WebSite come in figura:

729f6c1f-e27b-49d6-9ff5-e936ab182296

che ci chiederà conferma relativamente al deploy sull’IIS locale, facendo attenzione a marcare la casella relativa all’utilizzo di HTTPS/SSL.

Creato il progetto dovremo adeguare il web.config al CN del certificato locale e di quello della parte remota:

image

image

Infine basterà sostituire la direttiva httpGetEnabled in httpsGetEnabled e aggiungere le informazioni del binding per i metadati (per utilizzare il discovery di WCF).

Ora si potrà utilizzare l’STS locale appena creato per modificare un qualsivoglia progetto Web Services, introducendo un binding di tipo ws2007FederationHttpBinding, utilizzando il wizard Add STS Reference disponibile. La procedura di deployment di una soluzione simile su Azure, come detto in precedenza, necessita di alcune customizzazioni a causa dei cookies di sessione. Una procedura completa in inglese la si può trovare nel lab nel training kit sopra citato in corsivo.

by Roberto Freato on 8/1/2011
Post archive