3

Feb

Eliminare l’effetto “palette” dalle applicazioni: come supportare i device con colori a 32 bit

Le applicazioni Windows Phone di terze parti, da sempre, hanno avuto problemi legati alla palette grafica, problema che si notava soprattutto con le applicazioni che facevano uso di immagini e colori con molte sfumature: per una questione di compatibilità e di guidelines imposte da Microsoft tutte le applicazioni di terze parti erano obbligate a sfruttare una palette di colori a 16 bit, nonostante gli schermi dei device in commercio supportassero tranquillamente i 32 bit.

Con l’uscita di Mango Microsoft ha introdotto la possibilità per gli sviluppatori di includere il supporto ai colori a 32 bit per le loro applicazioni semplicemente tramite una dichiarazione nel file di manifest. Vi basta perciò aggiungere l’attributo BitsPerPixel=32 al nodo App del file WMAppManifest.xml, come nell’esempio:

SNAGHTML5923f309

Come potete vedere dagli screenshot qui sotto (relativi alla mia applicazione Speaker Timer) la differenza è visibile ad occhio nudo (la prima immagine è relativa alla versione a 16 bit, mentre la seconda a quella a 32 bit).

speakertimer16 speakertimer32

Ringrazio i vari articoli pubblicati nelle scorse settimane (come questo o quest’altro) che hanno dato risalto a questa semplice ma importante feature di Mango.

by Il blog di Matteo Pagani on 2/3/2012
Post archive